Archivi categoria: Uncategorized

Chiedete

“Chiedete e vi sarà dato,
cercate e troverete,
bussate e vi sarà aperto.
Perché chiunque chiede, riceve
e chi cerca trova
e a chi bussa sarà aperto”. [Lc 11,9-10]

Io credo.

20130827-182443.jpg

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

imageContinuo a pensarti, sai?

Noncurante della strada più lunga, spero di incontrarti. La città è così piccola, le nostre case quasi si accarezzano, siamo protagonisti dello stesso quartiere… e non ci sfioriamo più, neanche attraverso i vetri dei finestrini, nemmeno da lontano facendo finta di non vederci. Neanche quando preferisco far la fila alle poste sotto casa tua.

Eppure, sai, sono felice.

Ogni giorno almeno uno dei miei diecimila pensieri è per te, almeno una canzone parla di te, ed una persona che incontro assomiglia sicuramente a te…

Eppure sono felice.

Mi manchi.

Eppure non perdo la speranza.

Non ho bisogno di te. Non ho uno spazio da riempire. Il mio cuore è già pieno, straborda di amore. Ma così tanto amore avrei voluto dividerlo con te.

2 commenti

Archiviato in Pensieri, Uncategorized

Oggi.

Oggi è uno di quei giorni in cui mi manchi.

La verità è che non sei mai mancato così tanto come in questo giorno.
Mai. Nemmeno il giorno dopo. Ancora meno la settimana dopo.
Oggi sì, oggi manchi. 
Sei sbagliato, completamente distruttivo, empaticamente assente, ma sei tutt’uno con i miei pensieri, oggi. E non so come mandarti via, oggi.
Vedere tua sorella forse? I vostri occhi, identici, il sorriso che vi accomuna, la forma del viso. Non è giusto, ma vederla mi fa male.
Vedere il posto in cui lavori? Non è giusto, ma è stata una necessità passare lì. Incontrarti, eventualità rara. Mi avrebbe distrutto, ma l’ho sperato, oggi.
Vedere le tue foto? Sono così poche, sfocate, confuse. Mi piace pensare che ti manco, mi convinco che il tuo sguardo non è lo stesso che avevi con me.
Cercare tue notizie? Quasi del tutto assenti.
Oggi vorrei inondarti di parole, intere pagine per farti capire cosa hai sbagliato, cos’è che ti fa soffrire, cosa non ti permette di essere felice, e cosa potresti cambiare, e non per noi, ma per te.
Ma non è giusto. Non lo farò.
 
Oggi manchi, e mi accontento di scriverlo qui. 
Tra una pagina e l’altra di un blog anonimo.

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

La musica sa essere così crudele, a volte.

Ci sono canzoni che corrono accanto ai nostri pensieri e si intrecciano con le nostre storie.
Ci sono parole che vorremmo fossero state scritte per noi.
 
Stasera vorrei che quella canzone l’avessi scritta tu per me.
Vorrei che tu l’avessi ascoltata per me.
Vorrei tanto che la facessi ascoltare anche a me.  Un giorno non troppo lontano.
Quella musica contiene le esatte parole che tu dovresti dire a me.
 
Mi piace pensare che mentre la ascoltavi, pensavi anche tu che fosse stata scritta per me, e per te.
 
 

Lascia un commento

marzo 30, 2013 · 8:37 PM